mercoledì 21 maggio 2014

[Indice] Poesie

 

Canzoni e affini

Concept-album

B-Side & divertisements

Suicidi eminenti

Inni pagani


Satire


Sonetti

Errori giovanile scelti & altra roba petrarcheggiante

Intermezzi

Il decalogo degli amici

Gatti

Circolo Aurora

Canzone (petrarchesca)

3 commenti:

  1. Ho cominciato da Pavese, perché ultimamente mi incuriosisce molto e ho voglia di leggere i suoi libri, appena finisco con Hesse.
    Me ne suggeriresti qualcuno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornato straf!
      Di Cesare Pavese onestamente ho letto poche cose, ma mi sento di consigliartele tutte: il celebre romanzo La luna e i falò, la silloge di poesia Lavorare stanca e la "raccoltona" di Racconti edita da Einaudi.
      Ho letto, inoltre, alcuni estratti da un ciclo di saggi sul mito (che puoi trovare a questo link); e qualche passo antologizzato dal suo diario, Il mestiere di vivere.
      Di quest'ultimo, mi hanno colpito gli scritti antecedenti al suo suicidio: anzi, potrei dire che la poesia suddetta è una rielaborazione di quelle letture (con una spruzzata del mio macabro interesse per i suicidi).
      Un saluto e a presto!

      Elimina
    2. Grazie per i consigli, li aggiungerò alla lista.
      E grazie anche per il link, che trovo interessantissimo.
      Anch'io ho una sorte di macabro interesse per i suicidi.
      Probabilmente cominciai a leggere David Foster Wallace proprio per questo. A parte la sua devozione per Federer.

      Elimina